skip to Main Content
Crisantemi Storia Simboli Leggende

Il crisantemo: tra storia, significato e leggende

🍂🍃 Crisantemo 🍃🍂

Il significato del crisantemo: non solo simbolo della morte ma anche di pace e amore

Il crisantemo è un bellissimo fiore autunnale, in Italia comunemente associato alla commemorazione dei cari defunti

Nel nostro Paese, il crisantemo viene associato al lutto e alla commemorazione dei nostri cari defunti. Viene, infatti, comunemente portato in dono nei cimiteri, il 2 Novembre.

Ma nel resto del mondo?

E’ bene sapere che in molti Paesi, come ad esempio quelli orientali, il crisantemo è simbolo della vita.

Appartenente alla famiglia delle Asteraceae e al genere Chrysanthemum, il crisantemo (Chrysanthemum) è un fiore che può assumere le forme più svariate: può assomigliare a un pompon, avere una corolla più o meno grande, singola o multipla, senza considerare i suoi molteplici colori.

Il significato del crisantemo nel mondo

Secondo la religione cristiana, il crisantemo come già anticipato è il fiore dei morti. Questa sua peculiarità è dovuta alla sua stagionalità perché fiorisce proprio a Novembre, in concomitanza con il giorno della commemorazione dei defunti, 2 Novembre.

Nel resto del mondo, tuttavia, assume ben altri e curiosi significati:

  • Corea e Cina: è il fiore dei festeggiamenti e viene regalato in occasione di matrimoni, comunioni o compleanni;
  • Giappone: fiore simbolo della festa Nazionale. Ogni anno, l’imperatore apre i giardini della sua Reggia affinché tutti ammirino la loro bellissima fioritura;
  • Gran Bretagna: si regala in occasione di una nascita;
  • USA: si lega al significato di gioia e positività
  • Australia: viene regalato in occasione della festa della mamma, forse proprio per l’associazione del termine “mums” mamme) alla terminazione del nome del fiore Chrysanthemums.

Cosa simboleggia il crisantemo?

Il simbolo del crisantemo dipende molto dal colore dei suoi petali.

Facciamo alcuni esempi pratici:

  • Bianco: verità e dolore;
  • Giallo: un amore trascurato, si regala per farsi perdonare qualcosa;
  • Rosso: amore;
  • Viola: per fare i migliori auguri;
  • Verde: salute e vitalità.

Le leggende

C’era una volta un piccolo villaggio, sperduto tra le montagne del Giappone. In una casetta di legno, abitavano una bambina e la sua mamma. Quando arrivò l’autunno, tutti i fiori nel loro giardino appassirono, tranne una margherita. La bimba decise di salvare i suoi petali colorati dall’inverno: la mise in un piccolo vaso e la portò in casa. Con il freddo, però, la mamma della piccola si ammalò gravemente.

La bambina, disperata, raccolse il fiore e lo portò nel bosco, dove abitavano le divinità. Lì incontrò uno spirito errante. La piccola implorò lo spirito di aiutare la sua mamma  e per ottenere la sua grazia gli donò la margherita che aveva con sé. Lo spirito le disse: “Il tuo cuore è grande e voglio aiutarti. La tua mamma vivrà tanti anni quanti sono i petali del fiore che mi hai donato”. Ma la margherita aveva pochi petali; così, la bambina, prima di consegnare il fiore allo spirito li tagliò in tantissime striscioline, così tante che si faceva fatica a contarle. Grazie al gesto della bambina, la sua mamma visse a lungo insieme. Quel giorno nacque il crisantemo, il fiore dai mille petali.

Qui al Garden La Primula, trovi tante varietà di fiori e piante di stagione e bouquet di fiori freschi personalizzati, adatti alla commemorazione dei defunti del 2 Novembre.

Passa a trovarci: Garden La Primula, Siziano, località Gnignano:
🕐 ORARI DI APERTURA 🕐
Da Lunedì a Domenica: 9.00 / 12.30 – 15.00 / 19.00

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top