skip to Main Content
Ferragosto E Fiori

Ferragosto, le origini verdi (e rosa) di una festa antica

Ferragosto, le origini di una festa antica

Curiosità e aneddoti sulla festa più calda dell’anno e alcuni consigli sui fiori da scegliere per festeggiare questa occasione

Buona lettura Cari Amici

Ferragosto, tradizione e storia

Chi ama le piante lo sa benead agosto le piante si fermano e chi le cura, con loro.

Un po’ per il caldo che, superata la soglia del 30 gradi C, rallenta la crescita nei vegetali. Un po’ perché ad agosto si raccolgono i frutti. E’ quindi – in giardino come nell’orto, come nei campi – un buon momento per fermarsi.

Lo sapevano bene gli antichi romani, che ad agosto si festeggiava: era il periodo dedicato alle “Ferie di Augusto“, come questi riti ancestrali furono ribattezzati dall’imperatore Ottaviano (“Augusto”, appunto) nel 18 a.C. e duravano dal primo giorno alla metà del mese.

Agosto quindi è un mese “slow”, si direbbe oggi, dove si riposa e si ringrazia la natura per i suoi doni, oltre a festeggiarne la fecondità.

Non per niente nei riti arcaici in questo mese si celebrava non solo il raccolto ma anche la maternità. Per l’epoca moderna che ha dimenticato i ritmi agricoli e stagionali, fare festa a Ferragosto è un ottimo modo per riprendere i contatti con la madre terra e con quello che ci dona grazie alle piante.

Alla dea Diana, ritratta a volte con arco e frecce, altre con una coppa di frutti e una fronda, i romani si rivolgevano preghiere e cerimonie il 13 agosto perché garantiva buona caccia ma proteggeva pure i boschi e anche la luna, legata simbolicamente all’acqua e al parto.

Molte altre divinità si celebravano in questo mese: banchetti e feste per l’antica Opi, dea della terra e del raccolto stivato nei granai, spesso raffigurata con una cornucopia, e il dio Conso, suo corrispettivo maschile che proteggeva il grano: il 25 agosto era infatti il giorno degli Opiconsivia. Riti di ringraziamento anche per Vertumno, dio delle stagioni e della maturazione dei frutti.

Non è un caso dunque che il 15 agosto sia diventata la festa dell’Assunzione della Vergine Maria.

Ferragosto dunque, giornata dedicata alle gite fuoriporta per eccellenza, è dunque un momento importante in cui, senza averne memoria, torniamo alla natura, festeggiamo la terra, le piante e i loro frutti, nel momento culmine della stagione, a cui seguiranno giornate sempre più brevi e poi il lungo inverno.

Un modo per rimettersi in armonia con allegria – tra relax e picnic in parchi e spiagge – con il tutto di cui facciamo parte.

E pian piano stiamo comprendendo quanto sia importante questo legame con la natura: un bel segnale? Dati alla mano, mai come quest’anno nel Belpaese sagre e manifestazioni dedicate ai frutti della terra sono state ricercate, da italiani e turisti.

Quali fiori scegliere per ferragosto? Possiamo decorarci la casa o il giardino a seconda delle esigenze e dare loro lustro e colore nel modo più semplice possibile e più economico anche.

Un piccolo accorgimento deve essere tenuto da conto: quello di scegliere le piante adatte all’interno o all’esterno a seconda della parte che si decide di decorare per passarci la giornata di ferragosto.

Fiori per decorare l’interno a ferragostoBouquet Toscana

 

La tipologia di fiori che è possibile utilizzare per decorare l’interno di un appartamento a ferragosto è davvero incredibile in numero. Quel che vi consigliamo è quindi di concentrarvi su quelle fioriture dai colori caldi che ricordano quelli tipici dell’estate.

Un esempio tra tutti? I girasoli.

Sono davvero perfetti come fiori recisi, per ogni parte della vostra abitazione. Grandi, gialli e allegri da vedere.

Ma allo stesso modo si può ottenere un naturale ambiente fresco attraverso l’utilizzo di margherite e calendule ad esempio.

O con le gerbere. Starà a voi decidere se utilizzarli come fiori recisi o all’interno di composizioni. Anche i gerani possono rappresentare un’ottima soluzione d’arredamento.

Fiori per decorare l’esterno a ferragostoOrganizzare il ferragosto in casa | Blog Oknoplast

 

Se volete decorare il tavolo che possedete in giardino per ferragosto, è bene che la scelta oltre che sull’estetica, punti ad un effettiva utilità. In particolare parliamo di repellenti per insetti.

Ecco quindi che il geranio diventa il fiore più adatto, accompagnato dalla citronella. Ed ancora a rametti di cedro o bergamotto.

Se non avete problemi in tal senso, qualsiasi fioritura estiva andrà benissimo: rose, margherite, girasoli e qualsiasi altro esemplare sia di vostro gradimento.

Passa a trovarci: Garden La Primula, Siziano, località Gnignano:
🕐 ORARI DI APERTURA 🕐
Da Lunedì a Domenica: 9.00 / 12.30 – 15.30 / 19.30

E, per starvi ancora più vicini, è sempre attivo il nostro 𝐬𝐞𝐫𝐯𝐢𝐳𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐬𝐞𝐠𝐧𝐚 𝐚 𝐝𝐨𝐦𝐢𝐜𝐢𝐥𝐢𝐨.
Per le vostre consegne a casa, chiamateci al ☎️𝟬𝟮 𝟵𝟴𝟴𝟱𝟱𝟬𝟳𝟮

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Back To Top